Lubrificante intimo: mai più senza!

Pochi sanno che la saliva, utilizzata come lubrificante intimo nei video a luci rosse, in realtà non è adatta allo scopo: si asciuga molto rapidamente, esponendo i tessuti delicati della vagina al rischio di irritazioni e fastidio durante il rapporto.

Inoltre il suo pH, con un utilizzo costante, potrebbe alterare quello delle zone intime femminili; infine, soprattutto durante i rapporti con partner occasionali, trasferire germi dalla bocca ai genitali non facilita certo la prevenzione delle infezioni a trasmissione sessuale.

Lubrificanti sessuali

Il lubrificante intimo, quello vero, non serve soltanto a chi soffre di secchezza vaginale: dona a tutti maggiore comfort durante l’atto penetrativo, ed ha il potere di amplificare le sensazioni, grazie alla maggiore scorrevolezza che aggiunge ai nostri momenti intimi. Si rende obbligatorio durante l’esplorazione della zona anale che, al contrario della vagina, non produce lubrificazione naturale, e durante il gioco con i sex toys: permette di mantenere in forma più a lungo il materiale del nostro dildo o vibratore preferito.

Nell’ultimo decennio il mercato dei cosmetici erotici ha visto uno sviluppo incredibile e oggi il gel lubrificante non è più soltanto emolliente e protettivo, ma può essere arricchito con ingredienti che garantiscono diversi tipi di stimolazione: dai prodotti ad effetto caldo/freddo si passa a quelli aromatizzati e commestibili che accendono tutti i cinque sensi.
Dunque, non c’è più nessuna scusa per non aggiungerlo alla propria routine sessuale: è un prodotto piacevole e divertente che può migliorare drasticamente la nostra esperienza sotto le lenzuola.

I lubrificanti oggi esistono in diverse formulazioni: ciascuna è studiata per esigenze diverse.

I lubrificanti a base d’acqua

I gel a base d’acqua sono senza dubbio i più comuni: non macchiano, si lavano via con un semplice risciacquo, e sono compatibili con il preservativo nonché con tutti i tipi di sex toys. In genere hanno una texture leggera e non appiccicosa, con una consistenza molto simile a quella delle naturali secrezioni della vagina.
Esistono anche lubrificanti a base d’acqua specificamente formulati per uso anale: hanno maggiore consistenza rispetto a quelli per uso vaginale allo scopo di proteggere la mucosa fragile del lato B, ma sono altrettanto facili da lavare via.

I lubrificanti a base siliconica

I lubrificanti a base siliconica non vengono assorbiti dalla pelle e dalle mucose come quelli a base d’acqua: sono fatti degli stessi siliconi utilizzati nella cosmetica di lusso per riempire le linee d’espressione ed uniformare l’incarnato. Sulle parti intime, questi ingredienti creano un film protettivo che dona la scorrevolezza necessaria a vivere tipi di stimolazione più estremi senza intoppi, ed a proteggere dalle irritazioni: per questo i lubrificanti al silicone vengono consigliati alle donne che soffrono di secchezza vaginale.
Sono perfetti anche per uso anale, e hanno proprietà waterproof: essendo resistenti all’acqua sono un po’ più difficili da lavare via, ma permettono di godere dell’efficace effetto lubrificante anche sott’acqua, nella vasca da bagno o in piscina.

C’è solo un lato negativo: è vietato utilizzare coadiuvanti a base siliconica in combinazione con i sex toys fatti dello stesso materiale! Infatti, silicone e silicone rischiano di danneggiarsi a vicenda: sarebbe un vero peccato rovinare un costoso Lelo applicando un lubrificante non compatibile, vero? La maggior parte di questi gel è invece totalmente compatibile con l’utilizzo del condom.

I lubrificanti a base oleosa

C’è infine un’altra categoria, meno comune, di lubrificanti a base oleosa, usati soprattutto per il fisting. A parte qualche brand innovativo che sta proponendo sul mercato lubrificanti intimi a base di olii e burri naturali, purtroppo ciò che compone la maggior parte di queste poco conosciute “creme per fisting” è paraffina liquida o peggio, petrolati. Meglio un buon gel a base siliconica che offre le stesse proprietà coadiuvanti senza ingredienti nocivi al nostro organismo.

Bisogna anche tenere a mente che i lubrificanti a base oleosa non sono compatibili con l’uso del preservativo e di qualsiasi altro oggetto in lattice, compresi sex toys ed abbigliamento fetish: questo tipo di materiale può essere sciolto dagli olii, con conseguenze palesemente gravi nel caso del condom.
Ora che sapete tutto sul lubrificante non dimenticate mai di portarlo con voi ai vostri appuntamenti più intimi: vi regala comfort e nuove sensazioni, mentre allo stesso tempo vi protegge da fastidiose irritazioni. Mai più senza!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *