Pulizia e manutenzione dei sex toys: i consigli di Miss Doll

Come qualsiasi altro oggetto destinato ad entrare in contatto con le nostre parti più intime (leggi: coppetta mestruale, abbigliamento intimo, strumenti medici), anche i sex toys devono essere profondamente igienizzati prima dell’uso!
Germi e batteri vanno eliminati per evitare fastidi intimi, infezioni e malattie sessualmente trasmissibili.

Pulizia Sex toys

Questione di materiale

Fortunatamente, oggi i migliori giocattoli per adulti vengono realizzati in materiali non porosi, che non agevolano la prolificazione dei batteri: silicone, plastica ABS, vetro borosilicato, acciaio inox, nonchè legno e pietra opportunamente trattati.
Ciò non toglie che la detersione con disinfettanti specifici per la manutenzione dei sex toys non rimanga uno step fondamentale!
I materiali più porosi, come PVC, TPE e TPR, richiedono maggiore attenzione: sarebbe opportuno evitare di prestarli a partner occasionali di cui non si conosce il passato sessuale, e se dovesse succedere è bene proteggere il toy con un preservativo.
Consiglio di sostituire questi giocattoli erotici un po’ più spesso di quanto non si farebbe con vibratori e dildo in silicone: questa precauzione evita che negli anni il materiale poroso diventi un vero e proprio ricettacolo di batteri.

Finiti i giochi, è ora della pulizia!

Sulle scatole e sui libretti di istruzioni dei nostri sex toys, molto spesso i produttori consigliano di detergere il prodotto con acqua e sapone neutro: è un’ottima idea in quanto permette di rimuovere residui di lubrificante, polvere e pelucchi dal toy senza danneggiarne il materiale.
Eppure, per un’igiene profonda spesso il semplice sapone non è sufficiente: per fortuna in nostro aiuto arrivano i toy cleaner, detergenti antibatterici specifici per prendersi cura dei nostri amici vibranti senza rovinarli!

Detergente per Sex toys Pjur

In genere questo tipo di prodotto si trova sotto forma di spray senza alcool o mousse: basta applicare il detergente scelto su tutta la superficie del sex toy, lasciarlo agire qualche secondo e risciacquarlo.
Alcuni toy cleaner si possono usare anche sulle mani e sul corpo, sostituendo il classico gel antibatterico tipo Amuchina.
A questo punto, prima che tutti i miei lettori corrano a immergere il proprio vibratore preferito nel lavandino, è mio dovere avvisare che non tutti i sex toys sono resistenti all’acqua: controllate sempre le indicazioni presenti sulla scatola o sul libretto illustrativo. Se leggete “waterproof”, potete immergere completamente in acqua il vostro accessorio erotico, se invece trovate scritto “splashproof” potete pulirlo con un panno umido, ma non immergerlo completamente.
In caso di dubbi, contattare il servizio clienti del sexy shop dove lo avete acquistato è sempre una buona idea.

Sapevate che i sex toys non amano la polvere?

Ci sono materiali, come il silicone soft-touch, il TPE/TPR e tutti i tipi di plastica dalla consistenza simile, che si comportano esattamente come i panni catturapolvere: attirano a sé tutto ciò che trovano, inclusi i pelucchi lasciati dall’asciugamano con cui state tentando disperatamente di asciugare il vostro dildo appena lavato, o della pochette in cui avevate pensato bene di riporlo.

Alla polvere, purtroppo, non c’è altra soluzione che riporre ciascun giocattolo erotico nella sua bustina specifica incluse nella confezione: essendo studiati appositamente per conservare i sex toys, questi sacchettini sono in genere fatti in stoffa priva di pelucchi. Se il vostro vibratore non aveva una storage bag inclusa nella confezione quando lo avete acquistato, i sacchettini delle bomboniere in organza o raso vanno benissimo, in quanto non fanno pelucchi.

Conservando i giochi erotici in questo modo, inoltre, si evita che i diversi materiali di cui sono fatti entrino in contatto l’uno con l’altro, rischiando di rovinarsi a vicenda: questo capita soprattutto con i toys fatti di materiali simili a gomma.
Per quanto riguarda gli asciugamani, io personalmente ne ho riservato uno a nido d’ape per i miei amati gioielli di sex tech. In viaggio, uso carta asciugatutto o veline per la cura dei miei prodotti erotici.

Il ciclo di asciugatura

Mai riporre un sex toy quando non è ancora perfettamente asciutto: i batteri amano l’umidità! È consigliabile lasciare asciugare i prodotti erotici all’aria se la privacy lo consente: le bustine incluse nelle confezioni, comunque, lasciano respirare il giocattolo in modo che l’umidità non ristagni.

Ora che sapete tutto su come prendervi cura dell’igiene dei vostri sex toys, è ora di fare shopping: nella sezione ‘Pulizia dei sex toys‘ di Tuttosexyshop.it trovate i migliori spray antibatterici per i vostri giocattoli del sesso. Mi raccomando: più vi prendete cura del vostro vibratore, più lui si prenderà cura di voi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *